Mercato oro


Warning: mysql_num_rows() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /var/www/vhosts/oroportale.it/httpdocs/categoria-attivita-oro.php on line 111
Numero risultati trovati: 32

Mercato oro 2015 previsioni quotazioni non brillanti nel breve periodo



Gli ultimi giorni del 2014 hanno visto una crescita positiva della quotazione dell´oro sui mercati internazionali, crescita che lascia comunque questa quotazione al di sotto dei 1200 dollari all´oncia, una quotazione quindi comunque piuttosto bassa. Dobbiamo ammettere che il 2014 non era partito con prospettive particolarmente buone, durante il mese di gennaio infatti questa soglia critica era stata superato solo di pochissimo e il massimo a cui la quotazione dell´oro è riuscita quest´anno ad arrivare è stato un valore di 1377 dollari. In quanto a minimi invece l´oro è riuscito a toccare addirittura 1144,34 dollari l´oncia durante il mese di novembre.

India c’è bisogno di una nuova politica sull’oro che risulti più efficace



In media una famiglia indiana spende l´8% dei suoi consumi giornalieri per oro e monete, poco al di sotto delle spese mediche e delle spese per l´istruzione dei figli. Questo è ciò che si evince da un report realizzato da Ficci e dal World Gold Council, dati che comunque non sorprendono poi più di tanto visto che è ormai risaputo che l´India è uno dei consumatori di oro più importanti del mondo intero insieme alla Cina. Pensate infatti che ogni anno il consumo di oro arriva intorno alle 900 tonnellate. Si tratta di dati positivi per il mercato globale dell´oro ovviamente, di dati che permettono infatti a questo mercato di essere vivido e che offrono a coloro che nell´oro vogliono investire la possibilità di farlo senza grandi difficoltà. Si tratta però di dati negativi per l´India, il consumo di oro proveniente da altri paesi può infatti impoverirla. 

Il rimpatrio dell’oro



In molti credono che le riserve auree di un paese si trovino all´interno dei suoi confini geografici, in realtà la situazione è ben diversa. Praticamente tutti i paesi hanno la maggior parte delle loro riserve anzi molto lontane da loro, in caveau sparsi in ogni angolo del mondo. Tra le zone in cui le riserve auree europee vengono custodite dobbiamo sicuramente ricordare Londra, New York e Ottawa. Qualcosa però sta cambiando, a quanto pare infatti molte banche centrali europee si stanno muovendo per fare in modo che le riserve auree tornino entro i confini del paese nel minor tempo possibile. Questa è una vera e propria tendenza, una linea di condotta sempre più diffusa. Cerchiamo di capire insieme i motivi che sottostanno a questa decisione e di fare un po´ di chiarezza sulla situazione.

Svizzera no al referendum sull´oro



Gli investitori stavano in questi ultimi giorni viaggiando sull´incertezza, il referendum in Svizzera avrebbe potuto infatti cambiare le sorti della quotazione dell´oro sul mercato internazionale. La Svizzera infatti nella giornata del 30 novembre è andata a votare per tre diversi referendum, uno di questi prendeva in considerazione proprio le riserve auree della Banca Nazionale Svizzera, riserve che sarebbero dovute aumentare. Non solo, l´oro non sarebbe più potuto essere messo in vendita e sarebbe dovuto essere depositato solo ed esclusivamente in Svizzera.

Referendum in Svizzera focus sulla situazione



Il mercato dell´oro sta vivendo come sospeso ormai da qualche settimana, un mercato che potrebbe subire un cambiamento davvero molto repentino a partire dal 30 novembre. Proprio questa infatti è la data in cui in Svizzera avrà luogo un importante referendum relativo proprio alle riserve aurifere del paese e che potrà avere ripercussioni anche sulla quotazione dell´oro sul mercato internazionale.

Investimenti in oro India di nuovo sul podio



A partire dal 2011 la Cina ha prevaricato su ogni altro paese del mondo per quanto concerne il mercato dell´oro, persino sull´India che è sempre stata una consumatrice accanita del prezioso metallo giallo. A quanto pare però il primato della Cina è ormai finito, durante il terzo trimestre del 2014 a riconquistare nuovamente il podio che un tempo le spettava di diritto troviamo infatti proprio l´India. Questa situazione però non deve farvi credere che la domanda globale di oro viva una situazione particolarmente rosea. La corsa all´oro che l´India ha messo in atto in questi mesi deve essere anzi considerata come un caso isolato visto che la domanda globale ha avuto invece un calo pari al 2% e che si è fermata a circa 929 tonnellate. Pensate che si tratta di un vero e proprio minimo che non si riscontrava ormai da 5 anni. 

Cina sferzata di energia alle esportazioni degli orologi svizzeri



Il mese di agosto non è stato uno dei migliori per le esportazioni di orologi svizzeri, settore questo che ha visto infatti in questo mese un vero e proprio stallo. La paura che la situazione potesse andare avanti a lungo in questo modo è però per fortuna scomparsa, adesso infatti le esportazioni di orologi svizzeri hanno ripreso il loro naturale cammino, un cammino sempre in salita, un cammino sempre costellato da successi. Il settore delle esportazioni infatti nel mese di settembre ha visto un´ascesa niente meno che del 2,8% rispetto all´anno passato arrivando ad un valore di ben 1,58 miliardi. Finalmente insomma possiamo affermare che la situazione critica di quest´estate è scomparsa, cosa questa che era stata già prevista da molti esperti del settore.

Mercato oro segnali di ripresa che tutti aspettavano



Dopo settimane non particolarmente rosee ecco finalmente che arrivano importanti segnali di ripresa del mercato dell´oro, segnali attesissimi da tutti coloro che proprio nell´ oro hanno deciso di investire, segnali che finalmente permettono di rivendere l´oro acquistato ottenendo un intenso guadagno. Pensate che nella giornata di ieri l´oro ha raggiunto un valore al di sopra di 1240 dollari all´oncia, valore questo che è il più alto da un mese a questa parte. Andiamo a fare insieme il punto della situazione per capire al meglio lo scenario che stiamo vivendo in questi giorni.

Oro e argento in cambio di assunzioni



In questi giorni sono stati convocati gli Stati Generali dell´Oreficeria ad Arezzo ed è emersa una proposta davvero molto interessante volta a rendere il settore orafo più acceso e fertile, volta a favorire le nuove assunzioni e a rendere quindi meno intensa questa crisi economica a cui purtroppo oggi ci siamo più che abituati. 

Mercato dell’oro la crescita del Pil fa aumentare la domanda



Abbiamo avuto più di un´occasione per parlare dello stretto legame che intercorre tra il mercato dell´oro e la crisi finanziaria, crisi che è stata la vera protagonista di molte discussioni in questi ultimi tempi e che ci è capitato di prendere in considerazione di frequente visto che è ormai una realtà che ha invaso il mondo intero, una realtà con cui abbiamo imparato a convivere. Lo stretto legame tra oro e crisi ha dimostrato che l´oro è un bene da acquistare proprio nei momenti di maggiore incertezza, periodi questi quindi che gli investitori vedono come positivi. 

Argento una nuova causa depositata alla corte distrettuale di New York



Abbiamo avuto ultimamente molte occasioni di parlare del fixing dell´argento, fixing che come ben sappiamo sta per andare in pensione lasciando spazio, dopo ben 177 anni di attività, ad un nuovo meccanismo che, si spera, possa essere molto più chiaro, molto più trasparente, rispetto al passato. Oggi torniamo a parlare però delle vicende che vedono l´argento come protagonista in quanto una nuova causa è arrivata presso la corte distrettuale di New York.

Central Bank Gold Agreement



Le vendite delle riserve auree dei vari paesi europei sono ormai prosciugate da molto tempo, proprio per questo motivo non destano più alcun pericolo, proprio per questo motivo il Central Bank Gold Agreement è per molte persone diventato un accordo superfluo, un accordo piuttosto inutile da firmare. Nonostante questa corrente di pensiero sia davvero molto radicata il Central Bank Gold Agreement verrà rinnovato, un rinnovo che diventerà effettivo a partire dal 27 settembre 2014. L´accordo avrà una validità di ben 5 anni, sino quindi al 2019. C´è però quest´anno una differenza davvero molto importante rispetto agli accordi precedenti, è stato deciso infatti che non verrà imposto alcun genere di limite alle vendite del prezioso metallo giallo, decisione questa che non convince molti analisti ed esperti del settore, una decisione che per molte persone non ha in realtà alcun senso. 

 1 |  2  |  3  |  »   Pagine 1 di 3






Iscriviti alla Newsletter
LE NOSTRE GUIDE - SCOPRI COME FARE
Come pulire l'oro Come pulire l'oro
Da sempre il metodo migliore per una pulizia dell'oro impeccabile, ...
Clicca qui »
Come pulire l'argento Come pulire l'argento
I gioielli in argento, i soprammobili in argento, l´argenteria da ...
Clicca qui »
Pulizia e manutenzione oro bianco Pulizia e manutenzione oro bianco
Come ben sappiamo l´oro bianco non è una tipologia particolare di ...
Clicca qui »
Come pulire gli orologi d'oro Come pulire gli orologi d'oro
I gioielli non sono di certo gli unici investimenti in oro possibili, ...
Clicca qui »
Come avviene il pagamento nei comporo oro Come avviene il pagamento nei comporo oro
Sulle vetrine di molti negozi compro oro leggiamo scritte del tipo ...
Clicca qui »
Bracciali pandora Bracciali pandora
Un ottima idea regalo, i bracciali pandora!
Clicca qui »