Mercato


Warning: mysql_num_rows() expects parameter 1 to be resource, boolean given in /var/www/vhosts/oroportale.it/httpdocs/categoria-attivita-oro.php on line 111
Numero risultati trovati: 64

Svizzera no al referendum sull´oro



Gli investitori stavano in questi ultimi giorni viaggiando sull´incertezza, il referendum in Svizzera avrebbe potuto infatti cambiare le sorti della quotazione dell´oro sul mercato internazionale. La Svizzera infatti nella giornata del 30 novembre è andata a votare per tre diversi referendum, uno di questi prendeva in considerazione proprio le riserve auree della Banca Nazionale Svizzera, riserve che sarebbero dovute aumentare. Non solo, l´oro non sarebbe più potuto essere messo in vendita e sarebbe dovuto essere depositato solo ed esclusivamente in Svizzera.

Attenzione agli investimenti in platino e palladio



Tutti coloro che vogliono investire in metalli preziosi devono ovviamente seguire in modo ravvicinato le quotazioni sul mercato internazionale, quotazioni che sono ballerine, che cambiano in base alla situazione economica e politica del mondo intero. Come ben sappiamo dietro alla quotazione giornaliera del prezzo di questi metalli ci sono realtà, solitamente bancarie, di alto livello, realtà che hanno appunto il compito di fissare il valore dei metalli preziosi e delle quali siamo abituati a fidarci ciecamente. Negli ultimi anni abbiamo imparato però che fidarsi del tutto di queste realtà è sbagliato, sono stati molti infatti i casi di strane manovre che destano sospetti.

Referendum in Svizzera focus sulla situazione



Il mercato dell´oro sta vivendo come sospeso ormai da qualche settimana, un mercato che potrebbe subire un cambiamento davvero molto repentino a partire dal 30 novembre. Proprio questa infatti è la data in cui in Svizzera avrà luogo un importante referendum relativo proprio alle riserve aurifere del paese e che potrà avere ripercussioni anche sulla quotazione dell´oro sul mercato internazionale.

Investimenti in oro India di nuovo sul podio



A partire dal 2011 la Cina ha prevaricato su ogni altro paese del mondo per quanto concerne il mercato dell´oro, persino sull´India che è sempre stata una consumatrice accanita del prezioso metallo giallo. A quanto pare però il primato della Cina è ormai finito, durante il terzo trimestre del 2014 a riconquistare nuovamente il podio che un tempo le spettava di diritto troviamo infatti proprio l´India. Questa situazione però non deve farvi credere che la domanda globale di oro viva una situazione particolarmente rosea. La corsa all´oro che l´India ha messo in atto in questi mesi deve essere anzi considerata come un caso isolato visto che la domanda globale ha avuto invece un calo pari al 2% e che si è fermata a circa 929 tonnellate. Pensate che si tratta di un vero e proprio minimo che non si riscontrava ormai da 5 anni. 

Gioiellerie il sito internet perfetto per farsi pubblicità



Abbiamo più volte avuto modo di osservare come oggi le gioiellerie debbano necessariamente puntare al web per riuscire a scovare un numero sempre maggiore di clienti. Non si tratta di creare dei siti di e-commerce, ancora oggi infatti coloro che vogliono acquistare un bene di lusso come un gioiello o un orologio preferiscono andare di persona a vederlo, preferiscono recarsi insomma direttamente in negozio. Si tratta piuttosto di creare dei siti internet che siano ricchi di informazioni e che aiutino il cliente a scovare il gioiello perfetto per le proprie esigenze. Spesso ci siamo soffermati sull´importanza dei blog e dei social network per riuscire ad ottenere un risultato eccellente.

Investimenti in oro trend terzo trimestre



Tutti coloro che vogliono investire nell´oro devono necessariamente conoscere l´andamento del mercato. Solo osservando da vicino quali sono state infatti le tendenze dell´ultimo periodo è possibile capire quale sia la direzione che il mercato potrebbe prendere nel periodo che deve invece iniziare, solo in questo modo è possibile capire quale direzione quindi dare anche ai propri investimenti. Proprio per questo motivo andiamo insieme a scoprire i dati che sono stati resi noti in questi giorni dal World Gold Council sul mercato e gli investimenti in oro. I dati hanno preso in considerazione il terzo trimestre del 2014, i mesi quindi di luglio, agosto e settembre. 

Alta orologeria passati 20 anni dal ritorno sul mercato di A. Lange and Sohnand



Era il 1845 e Ferdinand A. Lange iniziò quella che può a pieno titolo essere considerata una fertile avventura nel mondo dell´alta orologeria. Da subito gli orologi da taschino di Ferdinand A. Lange riuscirono infatti a riscuotere un successo davvero straordinario, preziosi orologi che tutti i collezionisti del mondo volevano possedere. Purtroppo però la fertile avventura iniziata da Ferdinand A. Lange non durò molto, la maison si spense e in molti credettero che non avrebbe più avuto un futuro. Fu il pronipote di questo genio dell´orologeria, Walter Lange, a dare un nuovo futuro alla maison. Nel 1990 decise infatti di rilanciare il marchio e decise inoltre che avrebbe continuato a seguire una lavorazione del tutto manuale, proprio come Ferdinand fece con i suoi primi orologi. Risale al 1994 la prima presentazione di una nuova collezione di orologi di Walter Lange. Le sue decisioni hanno portato la A. Lange & Sohne al successo, pensate infatti che oggi questa importante ditta produce oltre 5000 esemplari all´anni.

Cina sferzata di energia alle esportazioni degli orologi svizzeri



Il mese di agosto non è stato uno dei migliori per le esportazioni di orologi svizzeri, settore questo che ha visto infatti in questo mese un vero e proprio stallo. La paura che la situazione potesse andare avanti a lungo in questo modo è però per fortuna scomparsa, adesso infatti le esportazioni di orologi svizzeri hanno ripreso il loro naturale cammino, un cammino sempre in salita, un cammino sempre costellato da successi. Il settore delle esportazioni infatti nel mese di settembre ha visto un´ascesa niente meno che del 2,8% rispetto all´anno passato arrivando ad un valore di ben 1,58 miliardi. Finalmente insomma possiamo affermare che la situazione critica di quest´estate è scomparsa, cosa questa che era stata già prevista da molti esperti del settore.

Artlinea



Tutti coloro che operano nel settore orafo sanno quanto sia importante non fare più affidamento solo ed esclusivamente sui canali tradizionali, canali questi infatti che non permettono più di conquistare importanti fette di mercato e che non offrono quindi alle realtà orafe la possibilità di crescere e di svilupparsi. In una situazione di questa tipologia le realtà orafe devono quindi far scendere in campo tutto il loro ingegno per cercare di creare dei diversi canali di produzione e di distribuzione, per cercare di scovare delle idee nuove che permettano di entrare nel mercato da porte se vogliamo secondarie e che offrano in questo modo l´opportunità di attaccare il mercato intensamente grazie all´astuzia e all´originalità. 

Mercato oro segnali di ripresa che tutti aspettavano



Dopo settimane non particolarmente rosee ecco finalmente che arrivano importanti segnali di ripresa del mercato dell´oro, segnali attesissimi da tutti coloro che proprio nell´ oro hanno deciso di investire, segnali che finalmente permettono di rivendere l´oro acquistato ottenendo un intenso guadagno. Pensate che nella giornata di ieri l´oro ha raggiunto un valore al di sopra di 1240 dollari all´oncia, valore questo che è il più alto da un mese a questa parte. Andiamo a fare insieme il punto della situazione per capire al meglio lo scenario che stiamo vivendo in questi giorni.

Mercato pietre preziose verso il monopolio



Spendiamo sempre più soldi per le pietre preziose, elementi questi che sono ormai entrati a pieno titolo nei gioielli contemporanei di maggiore fama, elementi che si fanno amare per la loro versatilità, per il loro colore, per il loro saper essere di grande tendenza. Il problema a quanto pare è che proprio questa sempre maggiore diffusione dell´utilizzo delle pietre preziose sta portando ad un vero e proprio monopolio di questo settore. Andiamo insieme a fare un quadro della situazione.

Oro e argento in cambio di assunzioni



In questi giorni sono stati convocati gli Stati Generali dell´Oreficeria ad Arezzo ed è emersa una proposta davvero molto interessante volta a rendere il settore orafo più acceso e fertile, volta a favorire le nuove assunzioni e a rendere quindi meno intensa questa crisi economica a cui purtroppo oggi ci siamo più che abituati. 

« |   1  | 2 |  3  |  4  |  5  |  6  |  »   Pagine 2 di 6






Iscriviti alla Newsletter
LE NOSTRE GUIDE - SCOPRI COME FARE
Come pulire l'oro Come pulire l'oro
Da sempre il metodo migliore per una pulizia dell'oro impeccabile, ...
Clicca qui »
Come pulire l'argento Come pulire l'argento
I gioielli in argento, i soprammobili in argento, l´argenteria da ...
Clicca qui »
Pulizia e manutenzione oro bianco Pulizia e manutenzione oro bianco
Come ben sappiamo l´oro bianco non è una tipologia particolare di ...
Clicca qui »
Come pulire gli orologi d'oro Come pulire gli orologi d'oro
I gioielli non sono di certo gli unici investimenti in oro possibili, ...
Clicca qui »
Come avviene il pagamento nei comporo oro Come avviene il pagamento nei comporo oro
Sulle vetrine di molti negozi compro oro leggiamo scritte del tipo ...
Clicca qui »
Bracciali pandora Bracciali pandora
Un ottima idea regalo, i bracciali pandora!
Clicca qui »